Vene varicose degli arti inferiori (VBLK)

Quando le persone vedono una diagnosi di VDVL in un libro di medicina, spesso non la capiscono. In effetti, questo termine nasconde le vene varicose degli arti inferiori. Questa malattia è caratterizzata dall'allungamento dei vasi sanguigni e dalla loro ulteriore deformazione. Questa patologia è molto comune. Circa il 76% della popolazione soffre di varie vene varicose delle gambe. Successivamente, esamineremo i sintomi della malattia e come possiamo impedirne lo sviluppo.

Cause dell'insorgenza della malattia

La malattia può essere primaria o secondaria. Tutto inizia con il fallimento delle valvole venose. Può essere congenito o acquisito. Con insufficienza congenita, le vene varicose si manifestano durante l'infanzia. La carenza acquisita si manifesta sullo sfondo dell'esposizione a fattori patogeni. Questi includono:

  • duro lavoro fisico;
  • resta più a lungo in una posizione;
  • periodo di cambiamenti ormonali;
  • uso prolungato di farmaci ormonali inappropriati;
  • gravidanza.

Non si dovrebbero escludere nemmeno cattive abitudini. Sotto l'influenza di etanolo e nicotina, le pareti dei vasi diventano più fragili, il che accelera lo sviluppo di VBNK. Alcuni medici ritengono che questa malattia sia comune a tutte le persone, a causa del fatto che un enorme carico viene ridotto a causa della postura eretta delle vene e dello scheletro. Altri esperti non supportano questa teoria, ritenendo che siano i pazienti stessi a essere responsabili della formazione delle vene varicose.

Cause delle vene varicose delle estremità

Sintomi delle vene varicose

Le manifestazioni della malattia dipendono dal suo stadio. Nella prima fase, i pazienti si preoccupano solo delle manifestazioni visive della malattia. Le vene del ragno compaiono negli esseri umani, le vene compaiono sotto la pelle dopo l'esercizio o alla fine della giornata. Alcuni pazienti lamentano una sensazione di pesantezza alle gambe. Sintomi di dilatazione venosa nella fase II:

  • aumento della stanchezza;
  • forte sensazione di pesantezza alle gambe;
  • i piedi e la parte inferiore delle gambe si gonfiano durante le brevi passeggiate;
  • Di notte si osservano crampi alle gambe e ai piedi.

Nella seconda fase della malattia, le manifestazioni visive diventano più forti. Stando in piedi, le vene sono molto pronunciate e l'edema può essere sentito. Se il paziente si alza un po ', i sintomi diminuiranno o scompariranno completamente. Il terzo stadio delle vene varicose è determinato dalla pronunciata espansione delle vene. La pelle diventa più secca, spesso compaiono ulcere trofiche, per la guarigione di cui sono necessari farmaci speciali. La persona ha dolore costante agli arti.

Diagnosi delle vene varicose

Di solito, il flebologo nota i primi sintomi della malattia durante un esame di routine delle gambe del paziente. Dopo aver esaminato i reclami del paziente, il medico può ricorrere a un esame strumentale delle vene. La diagnosi delle vene varicose da VBNK e la diagnosi vengono effettuate sulla base dei risultati dell'ecografia nel 90% dei casi. Naturalmente, il paziente deve superare esami del sangue biochimici e clinici. Se l'ecografia dà risultati discutibili, il paziente viene indirizzato al seguente tipo di diagnosi:

  • scansione fronte / retro;
  • Tomografia computerizzata con contrasto;
  • flebografia radiopaca;
  • pletismografia occlusale;
  • reovasografia.
Opzioni diagnostiche per le vene varicose degli arti inferiori

Trattamento efficace

La terapia per le vene varicose è varia. Ciò non significa che solo un modo può aiutare una persona ad affrontare una malattia. Il trattamento per le vene varicose inizia con l'assunzione di farmaci e l'uso di creme, unguenti o gel. Si consiglia inoltre di indossare calze a compressione graduata. Quando questi metodi falliscono, i pazienti vengono indirizzati alla terapia fisica e alla chirurgia.

Terapia compressiva elastica

La biancheria intima lavorata a maglia con una certa pressione può essere indossata anche senza vene varicose per ridurre lo stress sui vasi sanguigni. Se ti è stata diagnosticata questa malattia, è imperativo acquistare calze o bende speciali. Il grado di compressione dovrebbe essere determinato dal flebologo. Al posto della biancheria intima medica, puoi usare bende elastiche, ma questo non è molto pratico perché devi indossarle sempre.

Assumi farmaci

I farmaci sono raramente efficaci negli ultimi stadi della malattia. Di per sé non sarà in grado di prevenire l'ulteriore sviluppo della malattia, ma aiuterà a ripristinare i vasi sanguigni. I medici prescrivono spesso i seguenti tipi di farmaci ai pazienti:

  • Tonificante vene. Contengono sostanze che sono coinvolte nella struttura della parete del vaso.
  • Miglioramento del microcircolo. I farmaci in questo gruppo fanno sì che il sangue e altri nutrienti si muovano più velocemente attraverso i vasi.
  • Previene la formazione di coaguli di sangue. Questi farmaci aiutano il fegato ad abbattere il colesterolo cattivo.
  • sollievo dal dolore. Questi farmaci hanno un effetto rinfrescante sulle gambe.

Eseguire la scleroterapia

Nella vena interessata vengono iniettate sostanze speciali che la danneggiano dall'interno. Di conseguenza, nel tempo si contrae e si trasforma in un tendine. Se il vaso viene allungato troppo, questo metodo potrebbe non essere efficace poiché il medicinale si dissolverà e la vena tornerà alla normale circolazione sanguigna. Inoltre, questa tecnica è controindicata per chi soffre di allergie.

Hirudoterapia

Uno dei motivi per cui si sviluppano le vene varicose è il sangue "denso". Le sanguisughe aiutano a sbarazzarsi di questo problema. L'irudoterapia non deve essere utilizzata su persone con allergie o anemia. Per la procedura stessa, 3-4 sanguisughe vengono posizionate al posto del nodo venoso e il resto viene posizionato lungo l'intera lunghezza della vena. La procedura viene eseguita una volta ogni 7-14 giorni. Spesso è impossibile rivolgersi all'irudoterapia poiché il paziente può sviluppare anemia.

Fisioterapia

Il paziente è esposto a speciali dispositivi medici che migliorano la microcircolazione nel sangue e aumentano il tono delle pareti vascolari. Questa è sia l'elettroforesi tradizionale che la baroterapia segmentale. Ciò include il massaggio e l'uso di magneti a bassa frequenza. Il tipo di fisioterapia adatto al paziente deve essere selezionato dal medico curante in base ai risultati dell'esame.

Fisioterapia per le vene varicose degli arti inferiori

Trattamento chirurgico

La chirurgia per le vene varicose degli arti inferiori è uno dei modi più efficaci per sbarazzarsi della malattia. Rispetto al metodo conservativo, il metodo chirurgico consente di rimuovere completamente la nave danneggiata e interrompere l'ulteriore progressione della malattia. Metodi chirurgici:

  • flebectomia;
  • miniflebectomia;
  • dissezione della vena endoscopica;
  • ablazione ad alta frequenza;
  • stripping (breve o atraumatico);
  • coagulazione laser.
Trattamento laser delle vene varicose

Corretta alimentazione

Il cibo dovrebbe essere povero di calorie e allo stesso tempo ricco di vitamine utili. Il paziente può mangiare tutti i tipi di carne, ma solo al vapore, al forno o bolliti. Si sconsiglia di friggere cibi sott'olio. È consigliabile che la parte principale della dieta sia costituita da frutta e verdura. Contengono molte vitamine e minerali utili per il metabolismo cellulare.

Regole dietetiche per le vene varicose

Trattamento termale

A tutte le persone con disturbi cronici viene mostrata una visita a centri specializzati. Questo elenco include pazienti con VBNK. Con lesioni vascolari, è meglio scegliere resort con acqua al radon. Se il trofismo dei tessuti cambia, dovresti andare in un sanatorio con fonti di azoto o idrogeno solforato. Dopo la procedura chirurgica, il paziente può sottoporsi a cure sanitarie non prima di 2 mesi dopo.

Trattamento termale per le vene varicose

Possibili complicazioni dopo il trattamento

Gli effetti collaterali differiscono a seconda del tipo di terapia scelta. Se è stato eseguito un intervento chirurgico per rimuovere le vene o cauterizzare, il paziente avvertirà un forte dolore agli arti per qualche tempo. Nella scleroterapia, uno degli inconvenienti può essere l'assorbimento della sostanza e l'inclusione della vena nel normale flusso sanguigno. Allora la terapia semplicemente non funziona.

Se dopo il trattamento non vi è alcun effetto, la malattia inizia a svilupparsi secondo il modello standard. Il paziente sviluppa ulcere trofiche sulle aree interessate della gamba. Quindi inizia la formazione attiva di coaguli di sangue, che porta alla tromboflebite. Nella migliore delle ipotesi, se la placca di colesterolo si allenta, il paziente deve affrontare un blocco completo della vena. Nel peggiore dei casi, il coagulo di sangue entra nel flusso sanguigno e quindi nell'arteria polmonare. Ciò può provocare invalidità o morte per il paziente.

Prevenzione e prevenzione delle ricadute

Prevenire lo sviluppo delle vene varicose è un po 'più facile che curarle. Le raccomandazioni generali sono le stesse per tutti i pazienti: è necessario fare terapia fisica, eliminare le cattive abitudini, rivedere la dieta e, in generale, ridurre il carico sulle gambe. Se non riesci ad aderire a tutti i suggerimenti, cerca almeno di aumentare l'attività fisica e con l'aiuto di accessori speciali, alleviare lo stress inutile dagli arti.

Esercizi di fisioterapia

Gli esercizi sono piuttosto semplici. Questa è una normale betulla e forbici. Il paziente può eseguire qualsiasi oscillazione delle gambe mentre è sdraiato sul pavimento. Lo stretching ha un effetto positivo sulla condizione delle vene con vene varicose. Aiuta a migliorare il trofismo dei tessuti e previene lo sviluppo dell'osteocondrosi. Tuttavia, gli esercizi con pesi liberi (manubri e bilancieri superiori a 10-15 kg) non possono essere eseguiti. Creano ulteriore stress statico che è molto dannoso per i vasi sanguigni.

Le persone con vene varicose possono nuotare e fare stretching. Rimanere in acqua allevia la pressione sulle articolazioni e un allungamento profondo migliora il flusso sanguigno agli organi e agli arti pelvici. È consigliabile che l'istruttore sviluppi una serie specifica di esercizi per il paziente. I pazienti con VBNK non devono visitare saune e bagni.

Esercizi di fisioterapia per le vene varicose degli arti

Stile di vita sano

Smettere di alcol e fumare è un passo sicuro per prevenire lo sviluppo di vene varicose sulle gambe. Il paziente deve determinare un modo di lavorare e riposare. Si consiglia di fare stretching ogni giorno. Dovresti anche ridurre al minimo l'influenza di fattori avversi sul tuo corpo, ovvero cercare di evitare lo stress, indossare abiti comodi e così via. Si consiglia di viaggiare a piedi ovunque. Una persona sana dovrebbe correre almeno 7 km al giorno.

Riduci i carichi sulle gambe

Molti pazienti confondono la riduzione dello stress sulle vene con l'eliminazione completa dell'attività fisica. Questi due punti non hanno niente a che fare l'uno con l'altro. L'esercizio dovrebbe essere presente nella vita del paziente. Si consiglia di allungare ogni giorno, ma il carico complessivo sulle gambe può essere ridotto. Questo viene fatto in diversi modi:

  1. Elimina le cattive abitudini. Non è consentito sedersi a gambe incrociate. Inoltre, non sederti su una sedia con una gamba sotto di te. In entrambi i casi, metti a dura prova i vasi.
  2. Indossa abiti e accessori comodi. Non dovresti comprare jeans di 2 taglie più piccoli di quelli che hai attualmente o provare a camminare con scarpe a punta stretta se il piede stesso è largo. Innanzitutto, una persona con una predisposizione alle vene varicose dovrebbe avere la propria salute.
  3. Usando calze a compressione. Oggi puoi trovare diversi tipi di lavanderia medica nelle farmacie e nei negozi specializzati. Si consiglia alle persone con una predisposizione al VBNK di sostituire collant, calze al ginocchio e calzini standard con collant a compressione. Visivamente non differiscono praticamente da quelli ordinari, ma riducono il carico sulle navi.
  4. L'uso di accessori speciali per il relax. Vari cuscini massaggianti e applicatori aiutano a ridurre lo stress. I cuscini ortopedici e da massaggio possono essere utilizzati non solo durante il lavoro, ma anche dopo aver dormito.
  5. massaggio. Puoi farlo da solo o affidarti a un massaggiatore esperto. Questa procedura è utile solo nelle fasi iniziali della malattia. Il massaggio non può essere eseguito sul secondo e terzo stadio delle vene varicose.

In generale, è possibile impedire lo sviluppo di VBNK se viene adottato un approccio completo al trattamento della malattia. Non pensare che i farmaci o l'esercizio da soli aiuteranno a ripristinare i vasi alla loro precedente elasticità. È necessario seguire tutte le prescrizioni mediche e, se necessario, non temere la rimozione chirurgica delle vene danneggiate.

10.03.2021